....MORNING ROUTINE....

Avvolta nel lenzuolo allungo una mano sul comodino per chiudere la sveglia che ha iniziato a suonare. Sono le 6 di un giorno qualunque. Le dita tastano i libri e poi arrivano al telefono. Scorro il dito sullo schermo e tutto tace. Apro gli occhi, scendo dal letto e cammino scalza fino in cucina dove guardo fuori dalla finestra mentre il sole appena sorge. Le strade sono sgombre  e la casa è silenziosa, mi raccolgo i capelli in un chignon disordinato. Preparo un caffè d’orzo con la mokka per tre, niente zucchero, niente latte. Metto un pentolino sul fuoco con l’avena ( due cucchiai colmi ), l’acqua ( mezzo bicchiere ) e mezzo cucchiaino di cacao amaro. Un gabbiano di passaggio gracchia fuori dalla finestra, prendo il diario e butto giù qualche pensiero, mentre aspetto. Il caffè inizia a sbuffare, lo spengo e lo verso nella tazza smaltata verde. Giro l’avena affinché non si attacchi, quando è diventata densa, spengo. Travaso in una ciotola e ci aggiungo noci, un’albicocca, semi di chia e la colazione è pronta. Apro il computer e navigo, aggiorno i social, prendo appunti, leggo, infine programmo le azioni della giornata. Finché  il caffè  non finisce ed è il momento di rendere quei programmi, risultati concreti. Perché le idee non bastano, non sono mai bastate, quello che ci vuole sono le azioni.



Foto di Paola Iervolino

Commenti

Post più popolari